01/02/2011 | Eventi | RICERCARE LA FELICITÀ

Don Antonio Menichella, un prete felice e impegnato

LUCERA- È stata presentata domenica 30 gennaio 2011, nella Chiesa di Santa Maria della Spiga, nell’ambito del calendario dei festeggiamenti in onore di San Ciro Medico, l’ultima fatica letteraria del fenomenale don Antonio Menichella. Il sacerdote foggiano, attualmente parroco della chiesa più ‘prestigiosa’ di Foggia, come egli stesso ha tenuto a precisare, dopo la Cattedrale ovviamente, la Chiesa dei Santi Patroni Guglielmo e Pellegrino per l’appunto, che ospita pure la Madonna dei Sette Veli, visitabile fino a quando non termineranno i lavori nella Basilica Madre, ha anche presieduto la celebrazione eucaristica. Un’omelia, quella proferita da quest’ultimo durante la Santa Messa, che ha anticipato un po’ i temi che sarebbero poi stati toccati attorno alla ‘tavola rotonda’, a cui hanno preso parte, tra gli altri, Damiano Bordasco, giornalista e scrittore, curatore del testo, redatto a quattro mani insieme a don Antonio, suo intimo amico e collega di lavoro, ed il ‘padrone di casa’ don Erminio Di Bello. ‘Polvere e ginocchia: storia di un prete felice’; questo il titolo del manoscritto, di appena cento pagine, ma succose, che è stato al centro del dibattito dei relatori della conferenza, primo fra tutti lo stesso Bordasco. Egli funge un poco da confidente del ‘prete felice’ all’interno della storia, colui che cerca di tracciare, con l'aiuto del protagonista assoluto, quella che è stata l’esperienza di vita, sino ad oggi trascorsa, di quel vivace ragazzotto che entrò in seminario quasi per caso, con una grande passione per il calcio eppure con una forte vocazione scaturita dalla solida educazione ricevuta in famiglia, un percorso, teso sin dagli albori, alla ricerca di quella felicità, verso cui ognuno tende nel proprio cammino quotidiano. Una felicità conseguibile semplicemente lasciandosi stupire, sorprendere, emozionare, dalle piccole cose di ogni giorno, il rumore della pioggia battente, il fruscio delle foglie di un albero sbattuto dal vento e così via. Perché la felicità consiste anche e soprattutto nel sapere che il Signore c’è, sempre e comunque, e che ci segue da vicino, onde evitare che si intraprenda la via del male. (E.M.)

RIPRODUZIONE RISERVATA
www.newsetv.it/com è una testata giornalistica registrata al n. 145/2010 del Tribunale di Lucera. Editore MKT Project srl - C.da Carpentieri, 7 - Lucera (FG). P.IVA 02167940713.
Direttore responsabile Loris Castriota Skanderbegh. La riproduzione di articoli, foto, video, loghi o realizzazioni grafiche non sono consentite salvo autorizzazione scritta dall'editore. CONTATTI